come scrivere un articoloScrivere un articolo per un blog non ha bisogno di grandi spiegazioni. La cosa importante è differenziare un articolo ottimizzato, mirato quindi a posizionare una key,  da un articolo in stile diario personale, dedicato a chi già ci segue da tempo e vuole leggere i nostri contenuti. SitiWebTriveneto punta a creare nuovo traffico, o per chi parte da zero a creare un gruppo di lettori, che trovino nei nostri siti la risposta alla loro domanda.

Spiegando come scrivere un articolo in chiave seo quindi è necessario fare un passo indietro e spiegare anche cosa significa creare contenuti di qualità. La più grande sfida di Google è dare risposte precise agli utenti che ogni giorno digitano sulla tastiera del loro pc qualche domanda. Il Motore di Ricerca così deve elaborare una “classifica” di siti il cui contenuto è inerente alla richiesta dell’utente. In parole semplici, per chi non conosce l’ambiente, faremo un esempio pratico.

Mario sta cercando le province d’Italia, digiterà quindi una richiesta simile a ” quali sono le province italiane?”, in quel momento il motore di ricerca google cercherà tutti i siti che producono un risultato inerente alle parole digitate. Se chi ha redatto l’articolo sa come scrivere un testo per un sito, quindi ottimizza il contenuto, facendo comprendere immediatamente al lettore quali sono le città, sicuramente emergerà tra i risultati di ricerca. Basta questo dunque per uscire in google? Si, è sufficiente questo perchè la propria pagina venga indicizzata su Google, ma per decidere in quale posizione uscirà la nostra pagina Google ha stabilito, attraverso un difficilissimo algoritmo, a quali caratteristiche dare priorità.

 

Questo concetto può risultare molto difficile a chi si approccia a internet la prima volta, e spesso è difficile anche per gli stessi professionisti web master, che non hanno studiato bene la seo, cercheremo di spiegarlo in breve. Il Motore di Ricerca deve scegliere i migliori, in questo caso le migliori pagine che elenchino le province d’Italia. Bene, in base a cosa sceglie? Oltre che alla qualità della pagina, che potrebbe rassomigliare a decine e decine di pagine pressochè identiche, il motore di ricerca deve decidere quale sito contenente la pagina premiare, lo fa in base a diversi punti, proviamo ad elencarne alcuni tra i principali:

  • il sito ha argomentazioni inerenti al paese Italia, alle città, ha descrizioni di paesi italiani, ha delle liste e delle informazioni valide?
  • il sito gode di autorità nel settore di pertinenza?
  • l’autorità del sito quanto è alta? Da quante persone (altri siti, blog, social etc) è menzionato (link)?
  • si apre velocemente? quanto tempo impiega nel caricare la pagina?
  • è responsive? ovvero da mobile (smartphone) è visitabile in modo semplice?
  • apre banner pubblicitari stile spam? Viene bloccato dall’antivirus?I banner occupano parte del testo e l’utente se ne va subito?

Queste sono alcune delle caratteristiche che un sito deve avere perchè i propri articoli siano letti, e quindi posizionati, in maniera adeguata. Da questi presupposti la creazione del nostro articolo deve contenere il numero adeguato di parole che facciano comprendere al bot di google di cosa in effetti parla la nostra pagina, una lunghezza media (minimo 300 caratteri, meglio 500) e riferimenti precisi e puntuali. Non deve contenere copiature e quindi essere originale, e possibilmente deve vedere inserite le parole correlate della chiave che utilizziamo. Per correlate, intendiamo non solo i sinonimi stretti, ma tutte quelle parole che hanno lo stesso intento. Per fare un esempio, qualora voleste scrivere un articolo titolato “come costruire una casa” è bene inserire anche ” come fare una casa” o “come costruire un edificio”. Queste sono ricerche con lo stesso intento a cui il vostro articolo potrà rispondere.

Non dovete avere fretta, un buon blog o sito internet deve crescere piano piano, ma cio’ non significa che per anni dovete accontentarvi di ricevere qualche manciata di visite, significa che bisogna puntare a cio’ che è alla nostra portata, e cercare di superare i propri limiti. Con buona volontà creare contenuti per avere un articolo di qualità è possibile. Se non c’è il tempo di scrivere, e si vuole mantenere attivo il proprio sito, c’è la possibilità di “affittare” un articolista, figura di cui parleremo anche in questo sito, che scriva per noi articoli ottimizzati e li pubblichi nel nostro sito. Un servizio davvero prezioso per chi deve seguire altri aspetti della propria attività e non ha il tempo di fare lo scrittore!

Per qualsiasi domanda o chiarimento, contattateci pure!